Public speaking: mi trema la voce

Perché quando parlo in pubblico mi trema la voce?

Alcune settimane fa, durante un corso di formazione aziendale in public speaking a Milano, un ragazzo ha alzato la mano e, con un grande sforzo, mi ha chiesto: “Quando faccio public speaking mi trema la voce. Cosa posso fare?”. In realtà è una domanda frequente anche durante i miei incontri one-to-one, ma fatta in pubblico è diventata l’occasione per spiegare cos’è il public speaking

 

Il public speaking è uno strumento relazionale

Non spoilero nulla se ti dico che l’arte del parlare in pubblico è l’arte del creare relazioni, di emozionarsi insieme alle persone che ti stanno ascoltando. È un modo per la realizzazione di una crescita personale e professionale

Fantastico! Ma allora perché mi trema la voce quando sono di fronte al pubblico?

Quando si parla (e anche quando si legge) in pubblico, la voce trema per diversi motivi. Può essere per insicurezza, timidezza, oppure anche per la sindrome dell’impostore, ossia quella sensazione di non sentirsi mai abbastanza bravi o preparati. Molto spesso, però, si tratta di impreparazione. 

Se segui questo blog saprai che il public speaking è un ottimo strumento per poter superare la timidezza.

Ma procediamo per passi.

Si può imparare a fare public speaking

Così come si impara a guidare una macchina o a praticare uno sport, si può imparare a fare public speaking. Ritrovarsi a parlare in pubblico senza prima avere fatto un percorso di formazione è come guidare senza avere preso la patente: rischioso. Il rischio maggiore è quello di impiegare energie e tempo verso l’insuccesso. 

Al contrario, se si intraprende un percorso di formazione, il public speaking diventa una chiave per migliorare non solo la propria carriera, ma anche la sfera della vita privata. Questo perché imparare a tenere un discorso in pubblico è una prassi che porta a una maggiore consapevolezza di se stessi. 

La voce trema perché ci si emoziona. È impossibile non emozionarsi: le emozioni sono infatti una reazione ai costanti stimoli esterni ed interni ai quali siamo costantemente sottoposti.

Però si può imparare a riconoscere l’onda emotiva e a gestirla.

Gestire la paura di parlare in pubblico

Quando si parla in pubblico, ci si trova davanti a una sfida, si è fuori dalla propria comfort zone: è normale emozionarsi. L’importante è iniziare a riconoscere quelle sensazioni che il corpo segnala: la voce che trema, il cuore che accelera, le gambe che vacillano, le mani che sudano

L’emozione che arriva, un mix ormonale di diversi componenti, va lasciata fluire, come quando si sfiata una pentola a pressione. Non può essere controllata o fermata, si rischia di esplodere. Anche perché, ti svelo un segreto, è un’onda che solitamente avviene nel primo minuto di un discorso e poi si scarica, lasciandoci immersi nel nostro parlare. 

Saper riconoscere e gestire le emozioni richiede impegno, costanza e tempo.

Un omaggio per te 🎁

Mi trema la voce in pubblico: sei suggerimenti

Esistono tuttavia delle tecniche che permettono di gestire al meglio la propria voce ed esprimersi in modo chiaro. Istruire il corpo, e in questo caso specifico la propria voce, permette infatti di iniziare un percorso di conoscenza personale profonda. Qui di seguito ti propongo 6 pratiche di base, raccolti in oltre 25 anni di mestiere d’attore.

1. Fai esercizi vocali

Acquisire sicurezza è fondamentale per avere una voce limpida e precisa. Sul mio canale YouTube, dedicato alla crescita personale e al public speaking, puoi trovare diversi video in cui ti spiego in modo dettagliato come fare per non mangiarsi le parole e le finali, su come eliminare la erre moscia oppure la cadenza dialettale, per imparare a respirare correttamente davanti a un pubblico.

2. Parla lentamente e con tono deciso

Non avere fretta: parlare troppo velocemente può aumentare le probabilità di tremolio della voce. Cerca di parlare in modo calmo, uniforme e deciso. Esercitati a parlare con un volume leggermente più alto di quello solitamente colloquiale

3. Respira profondamente

Prima di iniziare una presentazione, respirare profondamente aiuta a calmare i nervi e a ridurre la tensione muscolare. Inspirare ed espirare solo con il naso infatti ingaggia a fondo il diaframma, il principale muscolo respiratorio, nonché il responsabile di una corretta postura. 

4. Esercitati a parlare in pubblico

Prova il tuo discorso più volte. Prova e riprova. Te lo dico da attore professionista: gli attori ripetono le loro parti ogni giorno, così da imparare, scoprire, comprendere ogni sfumatura di ciò che devono dire. Inoltre, praticare la tua presentazione in anticipo aiuta ad aumentare la tua fiducia e a ridurre l’ansia. Questo perché fare pratica davanti a un amico o un familiare ti facilita a sentirti più a tuo agio e ti offre l’occasione per un primo feedback.

5. Usa tecniche di rilassamento

Esercizi di mindfulness, qualsiasi tipo di meditazione, praticare uno sport, seguire una routine giornaliera: trova la tua ricetta personale per riconnetterti con te stessa/o. Questo è il modo migliore per mettersi in relazione con se stessi e imparare a riconoscere con precisione e velocemente ciò che succede intorno a noi. 

6. Affronta la paura di parlare in pubblico

Fai public speaking in ogni occasione che ti capita. Inizia con il fare domande durante una presentazione o un meeting, così da imparare a gestire il tono e il volume della tua voce per un breve tempo. In ogni situazione in cui sia richiesto di parlare in pubblico, offriti come portavoce. Se ti esponi alla paura, vinci la paura. 

Il public speaking è più di una soft skill

Comunicare, come respirare, è la condizione umana. Tanto che, quando impari a parlare in pubblico, acquisisci anche un superpotere. Quello di ricercare sempre quell’emozione che ti fa tremare la voce, di sentirne la sua energia trasformativa. Di viverla con tutto il corpo e di offrirla interamente a chi ti sta ascoltando. Non è più paura, ma un carburante per la tua crescita personale e professionale. 

Scegli un personal coach

Potrebbe essere che la tua azienda abbia deciso di offrire una o più giornate di formazione e che tu ne abbia preso parte. Anche se questo non fosse successo, il modo più rapido per poter imparare a parlare in pubblico è quello di farlo con un coach. Il coach ti offre un percorso su misura ed esercitandoti sotto la sua guida, riuscirai ad esprimere tutto il tuo potenziale. Se vuoi puoi prenotare una consulenza gratuita di 30′ con me. Ti dirò se il coaching fa al caso tuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi

Vuoi una consulenza gratuita?